IN CORSO

Chiudiamo il 2019 con un bagaglio di esperienze sempre più leggero e variopinto.
Il nostro lavoro ci consente di attraversare territori, di incontrare persone, di intrecciare esperienze, di ricercare incessantemente, di smuovere il terreno, di soffermarsi a riflettere, di condividere, di imparare, di lasciarsi stupire, di studiare di nuovo e di più, di trovare nuovi compagni di viaggio, di accoglierli, di scambiare esperienze, di scaldarsi intorno ad un tavolo, di ragionare, di scrivere, di guardare ai numeri come si guardano le stelle, di interpretare, di semplificare la complessità, di ricercare la sintonia tra linguaggi differenti, di mantenere la giusta distanza...valutando.

A tutti i nostri compagni di viaggio e a chi è in viaggio, auguriamo buone feste e un felice 2020

La Centrale 

Centrale Valutativa sta lavorando alla valutazione del PSR della Regione Umbria 2014-2020 in subappalto per Lattanzio Monitorng & Evaluation. Il contratto di subappalto sottoscritto con LM&E, non può superate il 30% del valore del servizio. Il contratto si concluderà a dicembre 2024 prevede la realizzazione di rapporti di valutazione annuali, tematici e la valutazione ex post.

Il valore del contratto circa 152k.

stringa

Centrale Valutativa sta lavorando alla valutazione del PSR della Regione Marche 2014-2020 in subappalto per Lattanzio Monitorng & Evaluation. Il contratto di subappalto sottoscritto con LM&E, non può superate il 30% del valore del servizio. Il contratto si concluderà a dicembre 2024 prevede la realizzazione di rapporti di valutazione annuali, tematici e la valutazione ex post.

Il valore del contratto circa 155k.

Startnet è un progetto pilota avviato nel 2017 su iniziativa della Fondazione Mercator e dal Goethe Institut con l'obiettivo di incidere sulla disoccupazione giovanile nel Sud Italia e allo stesso tempo di creare una piattfaroma europea che possa stimolare l'apprendimento tra differenti paesi membri sul tema della transizione scuola-lavoro.

Centrale Valutativa ha realizzato la valutazione della prima fase del Progetto (che si è concluso ad Aprile 2020) in modo da poter pianificare le linee di intervento per il triennio successivo.

Le attività di valutazione si sono concluse nel mese di gennaio 2020. 

Il valore del contratto è pari a 24k.  

La Centrale ha posto grande attenzione all'esplorazione del mandato valutativo per l'identificazione puntuale del cosa chiedere alla valutazione. 

Sono state realizzate indagini dirette ai destinatari delle attività (studenti e insegnanti), sono state realizzate tecniche basate sul giudizio di esperti e network analysis.

Il rapporto di valutazione può essere scaricato dal sito StartNet

 

 

Centrale Valutativa sta lavorando alla valutazione del fondo di social impact investing (Fondo SII) istituito dalla Regione Sardegna e gestito dalla Società finanziaria della Regione (SFIRS). Centrale lavora in subappalto per Lattanzio Monitorng & Evaluation. Il contratto di subappalto sottoscritto con LM&E, non può superate il 30% del valore del servizio. Il contratto ha la durata di 30 mesi e prevede la realizzazione della valutazione ex ante, in itinere ed ex post dell'impatto sociale generato dalle iniziative finanziate dal Fondo SII.

Il valore del contratto circa 74,6k

lattanzio

Centrale Valutativa sta lavorando alla valutazione del Programma Reterurale nazionale 2014-2020 in RTI con Lattanzio Monitorng & Evaluation. La quota di Centrale è pari al 30% del valore del servizio. Il contratto si concluderà a dicembre 2023 prevede la realizzazione di rapporti di valutazione annuali, rapporti tematici, cataloghi di buone prassi, la valutazione ex ante del 2021-2027  e la valutazione ex post.

Il valore della quota di Centrali è pari circa a 134k

lattanzio

loghi RRN MIpaaft UE

 

La Centrale ha lavorato al servizio di monitoraggio del contributo delle azioni e dei fondi complementari, del progetto LIFE IP GESTIRE 2020, al PAF (prioritized action framework) di Rete Natura 2000 in Lombardia.
L’attività rientrava nell’ambito del progetto LIFE14 IPE IT 018 – GESTIRE 2020 - Azione D.4 “Monitoring of contribution of IP to the implementation of the PAF and PAF updating”.

Il servizio si è concluso il 30.04.2020

Committente: ERSAF
Valore del contratto: 20k

partner life

 

La Centrale valutativà accompagnerà il partenariato del progetto Intrecci Educativi nella valutazione dell'impatto sociale del progetto finanziato dal fondo di contrasto alla povertà educativa (bando nuove generazioni).

Il Progetto che si concluderà alla fine del 2021 si pone l'obiettivo di costruire un hub comunitario partendo della scuola, ma al tempo stesso rafforzando l’interazione del sistema di azione educativa territoriale.

Intrecci Educativi agisce su 10 contesti territoriali delle Marche, contesti con caratteristiche differenti in cui il Progetto replica un nucleo di azioni di sistema a favore della comunità educante.

Tra queste si segnalano per innovazione: la creazione di una figura ad hoc di attivatore della comunità educante; l’adattamento di spazi scolastici per il lavoro di comunità; la formazione per agenti educativi che crei il gruppo guida locale di azione educativa integrata.

Compito della valutazione sarà quello di supportare il partenariato nella valutazione della performance del progetto in itinere e di analizzare gli impatti a due anni dalla conclusione dell'intervento.

I fondi previsti a favore di questa attività valutativa sono pari a circa 20k

Centrale Valutativa sarà impegnata fino al dicembre 2023 nella valutazione strategica e operativa del Programma Operativo Regionale 2014-2020 della Regione Veneto finanziato dal fondo FESR.

Centrale Valutativa lavora in subappalto per la RTI composta da Lattanzio Monitoring & Evaluation e IRIS. 

Valore del contratto: fino a 51k

La Centrale valutativà accompagnerà il partenariato del progetto RETE! (Relazioni ed eccellenze educative sul territorio) nella valutazione dell'impatto sociale del progetto finanziato dal fondo di contrasto alla povertà educativa (bando nuove generazioni).

Il Progetto che si concluderà alla fine del 2021 si pone l'obiettivo di creare una rete di servizi educativi a favore dei ragazzi (fascia di età 8-14 anni) residenti nel territorio di Gualdo Tadino (PG) e dei comuni limitrofi (Nocera Umbra, Fossato di Vico, Sigillo, Costacciaro e Scheggia).

Obiettivo del fondo di contrasto alla povertà educativa è di rimuovere le barriere che ostacolano la crescita dei ragazzi, garantendo che tali ostacoli siani rimossi o attenutati.

Ciò implica un lavoro a 360 gradi sulle relazioni sociali ed emotive intessute in famiglia, a scuola, nella comunità educante, le opportunità formative, culturali, economiche presenti nell’ambiente che circondano i ragazzi. 

Il Progetto si pone l'ambizioso obiettivo di costituire un polo educativo permanente in queste aree, garantendo nella fase progettuale la realizzazione di attività laboratoriali, di visite di studio, di incontri, di formazione a docenti e genitori.

Compito della valutazione sarà quello di supportare il partenariato nella valutazione della performance del progetto in itinere e di analizzare gli impatti a due anni dalla conclusione dell'intervento.

I fondi previsti a favore di questa attività valutativa sono pari a circa 20k

Page 2 of 5

Questo sito utilizza cookies tecnici e "di profilazione". Sì, è pessimo italiano, ma non dipende da noialtri. Alcuni cookies ci permettono di avere statistiche sulle visite, su cosa viene letto, su quali link vengono usati. Altri ci consentono di usare servizi di terzi, come quando incorporiamo audio e video, o diamo la possibilità di condividere un articolo sui social media. Se ti va bene, puoi accettare i cookies cliccando sul bottone o, semplicemente, continuando a navigare. Se invece non ti va bene, ti vedremo allontanarti nel tramonto, e sarà comunque una gran bella scena. (credits wumingfoundation)